Oggi ospitiamo un divertente scritto di Laura Vernaschi, autrice di "Forse le mamme sono supereroi", che con la verve ironica che ritroviamo nel suo llibro, racconta come prepararsi per un parto in casa. Suggerimenti pratici, ma anche per riderci un po' sù. Buona lettura.

 Ebbene sì, la mia bimba è nata a casa, nel suo nido. In quel nido è stata concepita,e di cui ha percepito luci e suoni quando ancora era nella pancia, gli stessi che ha riconosciuto nel momento esatto in cui la sua testolina si è affacciata al mondo; nella rispettosa penombra della camera da letto, in un religioso silenzio, ha subito riconosciuto l'odore della sua mamma, intriso in quel lettone così grande in cui avrebbe dormito per molte notti a seguire accanto al suo seno.

Gustiamoci il racconto di questa bella nascita, a volte il travaglio inizia tanti giorni prima e lavora un po' ogni giorno per aiutarci ad un parto veloce... ma l'attesa può essere snervante.

Oggi Federica T. ci ha regalato il suo meraviglioso racconto della nascita di Sarah, un parto naturalissimo, avvenuto dopo 3 cesarei, l'ultimo un vbac (parto vaginale dopo cesareo) falllito a causa della paura dei medici e del cedimento del sostegno intorno a lei. Come sempre arriverete alla fine con le lacrime agli occhi...

"Mammaoltre" ha partorito, in casa, senza l'assistenza di nessuno, proprio come desiderava. E' nata una femminuccia che sta bene ed è splendida.

***

Donna Nata da Donna.

E' stato un parto  non assistito proprio come desideravo sin da prima di concepire questa bimba. Ed e' nata una bimba proprio come sentivo sarebbe stato, e come doveva essere per rendere piu' perfetto e proficuo l'imprinting.

Questa nascita non poteva che essere seguita da un lotus birth (una nascita senza recidere il cordone).

Storia della nascita di Nicolò, bimbo “Martiano”, e del suo parto naturale, in casa, dopo 1 cesareo e mezzo! (1 cesareo e un'operazione all'utero), in gergo: VHBA1,5C (vaginal home birth after 1,5 cesareans). di Katia Micheletti.

Siamo giunti nell'ultimo mese del diario di una mamma alla terza gravidanza: "Mammaoltre". Avvicinarsi al parto sembra metterla in contatto con ciò che desidera davvero... ma ciò che desidera è veramente... "oltre"!
***

Più o meno 37 settimane.

Cara piccola creatura,

Il diario di gravidanza di "Mammaoltre", ormai in dirittura d'arrivo. Oggi racconta un vero scossone, un colpo di scena con cui non auguriamo certo di fare i conti: la toxoplasmosi... come la affronterà? Entriamo in questa nuova pagina del suo diario portandole i nostri più cari auguri che tutto vada per il meglio.

***

32/33 settimane

Terza gravidanza: uno dà tutto per scontato, e invece la vita, la creatura, si impongono perché tu le consideri per il loro essere speciali. Non si fanno sconti a nessuno!

Ospitiamo il diario di una mamma alla terza gravidanza: "Mammaoltre". In questa puntata: la gravidanza che mette in crisi la coppia.

***

c.a 6mesi e mezzo / 7 di gravidanza

E' crisi....

con mio marito le cose non vanno...

Ospitiamo nella sezione Esperienze, il diario di una mamma alla terza gravidanza: "Mammaoltre". Entreremo nelle pagine del suo diario, ogni volta che sentirà il bisogno di scriverne una pagina. 

Per il tema della "buona nascita" vogliamo condividere questa divertente mini-commedia, tratta da "Creazione spontanea: 101 ragioni per non far nascere tuo figlio in ospedale" di Jock Doubleday's*...

Questo diverso punto di vista e prospettiva sul sesso, potrebbe indurci a qualche riflessione anche su come compiamo scelte banali che riguardano il parto.
E per continuare a sorridere, mentre riflettiamo, in fondo trovate le scene di nascita di un famoso film comico inglese.... buona lettura e buona visione!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.