5 regali di Natale su #artimondo

5 regali di Natale su #artimondo

Acquistare ad #artimondo anche a fiera chusa.

Una app per i momenti indimenticabili #kinderdiario

Una app per i momenti indimenticabili #kinderdiario

Mettere ordine nelle foto dei momenti indimenticabili. 

Lunedì, 05 Dicembre 2011 07:15

Bambini, piscina e verruche - rimedi naturali e non (con foto)

Bambini, piscina e verruche - rimedi naturali e non (con foto) carreta su sxc.hu

In questo articolo: cos'è, i rimedi farmacologici, i rimedi della nonna, i rimedi omeopatici, la nostra esperienza.

E' da che sono piccola che mi chiedo cosa sia una verruca e ho il terrore di prendermene una, così sono scrupolosa a non andare a piedi nudi in piscina o in zone molto calpestate, e in effetti non ho mai saputo cosa fosse davvero.

Ma stavolta mi sa che mi tocca scoprirlo, ieri sera Aylin, la mia bimba di 9 anni, mi dice "mamma, sento come se avessi qualcosa nel calzino che mi dà fastidio..." scopre il piede, e vedo una parte rotonda, piccola, un cerchietto calloso proprio in mezzo alla pianta del piede. ...mi si accende immediata la lampadina: sarà una verruca? una tanto temuta verruca? ... Aylin frequenta la piscina e si sà, le verruche amano le piscine, per loro sono come dei grandi hub internazionali, dove possono comodamente scendere da un piede, farsi un giro, una nuotatina e salire su un'altro.

Mi sono subito fatta una googolata per capire se fosse davvero una verruca e, nel caso: era grave?

Le immagini che trovi su internet sono ovviamente molto tragiche, mia figlia non ha nessun bitorzolo orripilante, almeno non ancora, comunque le info che ho trovato erano un po' di tutti i tipi così mi sono risolta a chiamare il pediatra di UPPA, il dr. Calia per saperne di più. Vi tranquillizzo subito, nulla di grave, solo tanto fastidio.

Cosa sono le verruche

In effetti le verruche sono come delle callosità che a volte risultano in vere e proprie escrescenze, causate da un virus della famiglia del papilloma (HPV: Human Papilloma Virus). Dunque possono sembrare dei piccoli calletti con la pelle più arrossata e ingiallita, oppure essere grigiastri e magari presentare come un punto nero al centro.

Le verruche possono presentarsi sotto la pianta dei piedi, ma anche sulle mani, sul viso, sulle braccia, sui gomiti, le ginocchia, etc.

Su google potete trovare immagini molto eloquenti di verruche giganti, ma io qui vi posto le immagini di una verruca recente, su un piede di una bambina di 9 anni.

Verruca plantare su bambina di 9 anni

 

Verruca plantare su bambina di 9 anni

 

 

Come si prendono

Essendo virali sono contagiose, e hanno la tendenza a recidivare, cioè a ripresentarsi nello stesso soggetto, nello stesso punto o in punti limitrofi.

I virus che causano le verruche si trasferiscono proprio da persona a persona tramite il contatto fisico ravvicinato o tramite il contatto con una superficie toccata dalla persona infetta, come il tappetino per la doccia o il pavimento della doccia.

Il semplice contatto con una verruca di qualcun altro, tuttavia, non garantisce automaticamente di contrarre l’infezione.

Come si curano

Come tutti i virus un sistema immunitario normale è in grado di contrastarlo. Il problema è che liberarsene può essere un percorso molto lungo, il che è annoso quando la verruca, sotto il piede, diventa dolorosa (come camminare con una pietruzza nella scarpa). Anche perchè è verosimile che, nel fare il suo corso, la verruca diventi da innocua a fastidiosa per poi essere debellata dal nostro corpo.

Rimedi farmacologici

Quando la verruca si fa dolorosa, o se può diventarlo (ad es. sotto il piede), è bene intervenire, le modalità sono diverse, si può procedere con:

  • un semplice trattamento farmacologico a base di acido salicilico: in forma di liquido o di cerottini imbevuti. E' un rimedio che si prende in farmacia e si fa tranquillamente in casa, senza bisogno di ricorrere al medico. L'acido salicilico sfoglia la verruca, la rimuove esfoliando gli strati di pelle. Questo trattamento è quello consigliato per i bambini quando ci accorgiamo del problema, tuttavia richiede c.a una decina di giorni. Esistono dei rimedi che in genere (non sempre) sono più rapidi, alcuni di questi richiedono l'intervento medico, quelli più complessi e in cui si ricorre al medico sono quelli che coinvolgono verruche in posizioni particolari. Il rimedio che ho visto in farmacia è un liquido che si applica con un pennellino, tipo smalto per le unghie, e costa sotto i 10 eur, mentre costa intorno ai 5 eur se preparata direttamente dalla farmacia.

 

  • trattamento di criochirurgia, cioè la verruca viene neutralizzata con sostanze che la portano a temperature bassissime (azoto liquido). Per questa operazione esistono anche dei kit casalinghi, in vendita in farmacia che ho visto costano intorno ai 15 -18 eur. In teoria rimuovono la verruca più tempestivamente del metodo con acido salicilico.

 

  • trattamento chirugico di rimozione con un "cucchiaino", ovvero un piccolo arnese che asporta la verruca

 

  • trattamento laser, direi che questo si utilizza su verruche davvero importanti e in posizioni molto evidenti

 

  • trattamento elettrocoagulante (si brucia con una scossa elettrica)

 

Ricordiamo comunque che qualsiasi sia la terapia non sempre ha efficacia ed è verosimile che la verruca ricompaia. Scondo alcuni studi nessuna terapia ha una efficacia superiore al 73%.

Nella scelta del metodo è bene confrontarsi con il medico, perché la posizione e la tipologia di verruca possono suggerire modalità diverse. Per le verruchette dei bambini prese in piscina sotto i piedi, il primo rimedio illustrato (acido salicilico) è quello preferibile, a meno che non si voglia provare con rimedi non farmacologici.

 

Rimedi "della nonna"

Il dottor Perugini Billi, medico ed esperto di rimedi non farmacologici (autore di Rimedi Casalinghi), nel suo interessante sito (www.dottorperuginibilli.it) propone i seguenti "rimedi ed espedienti" come li chiama lui, ricordando che il potere della mente e della suggestione è di straordinaria efficacia nella cura delle verruche, tanto che è probabilmente per questo che si tramandano anche pratiche strane e improbabili come segnare le verruche con una croce, sotterrare oggetti o altre ritualità particolari.

Ma vediamo i rimedi proposti:

Duct tape * (nastro tessile adesivo) – secondo un recente studio, questo particolare nastro adesivo funziona meglio della crioterapia (azoto liquido). Tagliatene un pezzetto di dimensioni sufficienti a coprire tutta la verruca. Applicatelo bene e lasciatelo sulla verruca per sei giorni. Poi toglietelo e immergete per alcuni minuti nell’acqua tiepida la parte affetta. Utilizzare una pietra pomice per eliminare la pelle morta. Lasciate la verruca libera per tutta la notte e la mattina seguente applicate del nuovo nastro, per altri sei giorni. Ripetete quest’operazione fino a quando la verruca non è completamente scomparsa.

Aglio – una fettina appena tagliata. Applicatela sulla verruca e copritela con un cerotto. L’effetto caustico dell’aglio dovrebbe provocare una reazione infiammatoria che fa scomparire la verruca nel giro di una settimana. La fettina di aglio va cambiata ogni giorno. Per evitare il contatto con la pelle sana, fate in questo modo: prendete un cerotto e create in centro un foro delle dimensioni della verruca, in modo che il resto copra la pelle circostante. Applicate l’aglio e coprite con un altro cerotto, ma intero.

Aceto di mele – applicate del cotone imbevuto di aceto e coprite con una benda. Tenetelo per circa 2 ore al giorno.

Vitamina C -  frantumate qualche compressa di vitamina C (acido ascorbico) e aggiungete pochissima acqua così da farne un impasto. Applicatelo alla verruca e coprite con un bendaggio.

Banana – applicate la buccia dalla parte interna, tutte le sere, prima di andare a letto.

Limone - con la buccia, fate la stessa cosa.

Patata - tagliatela e strofinatela subito sulla verruca. E’ un rimedio tradizionale dei coloni Olandesi della Pennsylvania. Si dice che l’espediente non funziona se dopo non si sotterra il pezzo di patata usato…, ma altri giurano che il risultato è garantito lo stesso!

Basilico - qualche foglia fresca e contusa sulla verruca e poi coprite con una benda. Rinnovate ogni giorno per due settimane.

Celidonia - (ndr. un fiorellino giallo, come il ranuncolo) è un noto rimedio popolare. Se avete attorno a casa delle piante di celidonia, allora siete fortunati. Ogni giorno, se possibile per più volte, recidete un rametto e applicate solo sulla verruca il liquido arancione che geme dalla pianta.

Ortica - mettete il succo di foglie fresche sulla verruca, più volte al giorno. Nel giro di 10-12 giorni dovrebbero scomparire.

Tarassaco - (il fiore giallo che fa i soffioni) - tagliate una radice e strofinate sulla verruca il lattice che fuoriesce. Di solito è molto efficace.

Fico - usate anche in questo caso il lattice (il liquido bianco che esce rompendo una foglia dall'albero), ma sempre e solo sulla zona affetta.

Olio di ricino – applicatelo puro più volte al giorno, con bendaggio.

Acqua calda (pediluvio) -  questo metodo era stato pubblicato su di una rivista medica negli anni ’60 e poi, come tutte le cose che non danno profitto pur essendo efficaci, è stato messo nel dimenticatoio. E’ indicato soprattutto per le verruche della pianta dei piedi. Immergete il piede in una bacinella di acqua calda (43-45 °C) per circa 15 minuti al giorno, per alcune settimane. Le verruche sono sensibili al calore e spesso se ne vanno. Per rafforzare il trattamento, aggiungete dell’aceto: 1 parte per 4 di acqua.

 

* Il duct tape fa la sua comparsa durante la Seconda Guerra Mondiale, per l’esattezza nel 1942. Era impiegato come isolante impermeabile per le casse delle munizioni e per riparare materiale militare (jeeps, armi, aerei, ecc.). Finita la guerra, l’uso di questo nastro ha visto diversi impieghi. La sua resistenza, il basso costo e la straordinaria versatilità ne fanno un utile e indispensabile strumento per ogni tipo di riparazione ed è presente in tutte le case degli Americani. E’ possibile reperirlo anche in Italia.

Rimedio omeopatico

Su consiglio della mia farmacista omeopata, il rimedio per la verruca e' la Thuja:

- un tubo monodose alla 30CH la sera prima di andare a letto: 1 alla settimana per 3 settimane

- da abbinare a thuja in crema, da mettere 2 vv al dì fino a che sparisce

***

Vi segnalo che la verruca di Aylin nel giro di 3-4 giorni senza cura mi è parsa leggermente peggiorata. Ora stiamo provando con l'aglio: un pezzettino piccolo piccolo applicato con un nastro adesivo di quelli che si usano per i bendaggi. Cambiato la mattina e la sera.

buona cura! vi faremo sapere com'è andata a casa nostra.

 

***

la verruca di aylin alla fine è guarita, ci ha messo molto tempo, oltre un mese. Abbiamo usato l'aglio tutte le sere, e anche di giorno, e la thuja in tubo dose ogni settimana... Non so dire a questo punto se è sparita da sola grazie al normale decorso o se, senza i nostri rimedi ci avrebbe messo ancora di più. La nostra fortuna è che non era dolorosa.

di Barbara Siliquini

Aggiungi commento