Prendersi cura di sè per amare gli altri

Prendersi cura di noi fa bene anche a chi ci sta affianco e da oggi aiuta un progetto pediatrico.

checkNon mettere la gonna a quell'evento dell'ultimo minuto, perché le tue rare puntate dall'estetista diventerebbero incelabili –

ce l'ho, ce l'ho ce l'ho...(cioè fatto un sacco di volte!)

checkVergognarsi a rispondere alla domanda “quando ha fatto l'ultimo controllo signora?” quando finalmente prendi appuntamento dal dentista, ginecologo, senologo, etc. -

ce l'ho!

checkPronunciare la frase “una volta facevo sport, ma adesso chi ha più tempo!” -

ce l'ho (ma vado migliorando)

checkImbarazzo davanti ai quiz su facebook “qual è l'ultimo romanzo che hai letto?” -

ce l'ho

checkUn giorno ci prendiamo una giornata per noi e ce ne andiamo alla SPA” “Si dai facciamolo” e sono passati 3 anni da che vi rimpallate la cosa senza mai farla –

eeehh ce l'ho!

La lista va avanti all'infinito, perché infiniti sono i piccoli piaceri, ma anche le piccole grandi cose necessarie per prendersi cura di noi che “non abbiamo mai tempo”, che “vorrei ma non posso”...

 

Davvero certe volte non ho tempo

Ci sono momenti nella vita in cui è veramente difficile inserire certe cose nella routine, perché con i bimbi piccolissimi, mamma e bebè vivono una sana simbiosi che mette la mamma in una condizione di stand by necessaria e molto produttiva. Cioè, in quel periodo in cui vivete con i bimbi attaccati tipo scimmietta e tutte le attenzioni e il tempo sono per loro, mettiamola così: lì è come quando lavori nella tua start up, è come il momento in cui stai facendo carriera; si lavora il doppio, sottopagati, ma è solo per un po' ed è per gettare le basi di un grande successo.

Ciò non toglie naturalmente che nel momento in cui arriva qualcuno a occuparsi del bambino (papà, nonni, baby-sitter, ecc.), invece di pulire la casa o mettervi a lavorare potete (sì potete!) prendervi un momento per voi, un momento di silenzio e quiete o di divertimento o semplicemente per fare qualcosa che vi fa stare bene. Ne beneficierete voi ma anche la vostra creatura che ritroverà una mamma più serena e presente a se stessa.

Poi arriva la fase dove sono io, con i figli tutti in età scolare e ti ritrovi che la check list dell'inizio del post è così tra tutte le mamme e molti dei papà degli amichetti dei tuoi figli (salvo che i papà, beati loro, non hanno bisogno dell'estetista. ...ma di qualche ora in palestra, quella si!).

E' vero che la famiglia e i figli occupano proprio tante energie, io con 3 figli, 6 attività extrascolastiche e un lavoro ne so qualcosa, credetemi. Però è anche vero che nelle vite incasinate che abbiamo sono le priorità a garantire cosa viene fatto e cosa no.

E noi? Noi stesse siamo una priorità?

Se riprendete quella checklist e la applicate al vostro mese e la ritrovate tutta vera, siete nei guai voi e la vostra famiglia... non ho sbagliato a scrivere, ho detto proprio “e la vostra famiglia”.

 

Role model

Role model è una difficile parola inglese molto significativa: vuol dire diventare “un modello” per qualcuno. Noi siamo i “role model” dei nostri figli, ciò che facciamo, mille volte di più di ciò che diciamo o vogliamo, determinerà, in buona parte, come loro saranno.

Io desidero che i miei figli siano prima di tutto felici.
Per esserlo non hanno certo bisogno di andare dall'estetista, in palestra o dal medico, ma di sicuro hanno bisogno di amare se stessi, di prendersi cura di sé, della propria salute, nutrire il proprio spirito con spazi per sè, per la lettura... ecco perché devo mostrare loro che prendersi uno spazio per sè va fatto.

Amare se stessi è la condizione che permette di amare gli altri. Questa è una grande lezione che ho imparato di recente come madre: posso dare ai miei figli solo tanto amore, quanto sono in grado di darne a me stessa...
E' un duro colpo pensarla in quesi termini, fa quasi paura, perché pensiamo sempre che, magari noi non ci amiamo tanto, ma amiamo tanto i nostri figli.

Fate una riflessione, potreste scoprire che mettere due o tre ore tutte per voi almeno una volta al mese, è una nuova priorità familiare. Le nuove parole d'ordine potrebbero diventare: essere felici, prendersi cura di sé (che poi chi non è felice dopo una giornata alla spa, per dire), fare delle cose per noi.

 stare bene

Star bene come a casa

Queste riflessioni nascono dal progetto “Star bene, come a casa”, un progetto che vuole far passare il messaggio dell'importanza di prendersi cura di sé per prendersi cura dei nostri figli in modo molto concreto: generando una donazione alla Casa Pediatrica dell'A.O. Fatebenefratelli Oftalmico di Milano, ogni volta che ci prenderemo cura di noi... bello no?! 

Conoscete Groupon? Certo che si! (Io lo adoro.) E' una piattaforma dove potete acquistare servizi, oggetti e prestazioni per importi scontatissimi. Così prendersi cura di noi può essere davvero alla portata del budget familiare.

Tutti gli acquisti dell'area salute e bellezza di Groupon effettuati entro il 5 aprile 2015 daranno luogo ad una donazione di 2 eur a favore della Casa Pediatrica del grande Ospedale milanese. Noi ci prendiamo cura di noi e il progetto pediatrico riceve donazioni per rendere meno invasive le cure per i neonati che ne hanno bisogno (in fondo al post i dettagli).

E adesso che vi ho tolto ogni scusa, pensate di mettere voi stessi nella lista delle priorità?

Io ho cominciato; ho cominciato da cose piccole e nella mia checklist dell'ultima settimana è in sofferenza solo l'estetista... chissà se i miei figli si sentono più amati.

 di Barbara Siliquini

groupon2Questo post è stato realizzato in collaborazione con Groupon in occasione della campagna Stare bene come a casa a favore del Fatebenefratelli

Fino al 5 aprile 2015 gli acquisti Benessere e Salute di Groupon generano un dono ad un reparto pediatrico.

Oggi con Groupon puoi aiutare Casa Pediatrica, il reparto tecnologico e innovativo di primissimo livello, progettato e realizzato a misura di bambino dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano.

Stare Bene, Come A Casa
L’iniziativa sostiene, attraverso lo strumento delle donazioni, il reparto dedicato ai più piccoli diretto dal Professor Luca Bernardo.

La nuova Casa Pediatrica vuole essere un luogo accogliente per bambini e ragazzi che vivranno la degenza ospedaliera in un luogo in cui possano sentirsi come a casa, ma che garantisca allo stesso tempo altissima funzionalità e tecnologia” racconta il Professor Bernardo. “La nuova struttura nasce con fondi pubblici ma un grande contributo è stato fornito da Aziende, privati e grandi artisti e designer che hanno creduto in questo progetto. La Casa Pediatrica gode anche del patrocinio del Sindaco di Milano e di Expo 2015”.

A cosa servono le tue donazioni?
Il 100% del ricavato sarà devoluto a Casa Pediatrica dell’Ospedale Fatebenefratelli di Milano e destinato all’acquisto di un’apparecchiatura (CFM Continuous Function Monitoring) che permette l’esecuzione di un elettroencefalogramma semplificato.

Rispetto al tradizionale, prevede l’inserimento di 5 piccolissimi aghi e permette la registrazione dei dati in modo continuativo da quando il piccolo paziente entra in reparto. In questo modo la famiglia può essere informata in tempo reale sull’attività elettrica cerebrale del figlio; inoltre il neonato non necessita di essere spostato in neurofisiologia per poter eseguire l’esame. Di facile utilizzo e di immediata interpretazione e lettura, viene gestito semplicemente dalle infermiere. Il neonato non si rende nemmeno conto di essere collegato al macchinario e può essere normalmente accudito dai genitori. Inoltre attraverso l’apparecchio è possibile inviare i dati ai neurofisiologi per mail con possibilità di diagnosi immediata.

 

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Commenti   

www.intimateasia.it
0 # www.intimateasia.it 2016-06-09 07:44
Pretty nice post. I simply stumbled upon your weblog and wished to mention that I have really loved surfing around your blog posts.
After all I will be subscribing on your feed and I am hoping you write again very soon!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Potrebbe interessarti anche

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.