Intervistiamo Luisa Mondo, referente IBFAN per le violazioni al Codice sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno

Video realizzato con Canon Legria HFR16

 

Cos'è il Codice Internazionale sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno? L'allattamento dovrebbe essere ESCLUSIVO nei primi 6 mesi di vita del bambino. In Italia è importante monitorarne l'attuazione per evitare che i genitori vengano influenzati in modo negativo dalle pubblicità. Gli articoli del Codice regolamentano il modo con cui si possono pubblicizzare i latti formulati e i sostituti del latte materno, inoltre regolamenta l'informazione al personale sanitario. Video realizzato con Canon Legria HFR16

Cos'è IBFAN? Un'associazione che si occupa di promozione e protezione dell'allattamento al seno. Una delle sue attività principali è monitorare l'attuazione del Codice sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno.
Le violazioni maggiori sono le pubblicità dei sostituti del latte materno e le sponsorizzazioni dei convegni

Video realizzato con Canon Legria HFR16

Non stiamo parlando solamente di probabilità di vita, certo, in contesti come l'indonesia un bambino ha un rischio di morte di 300 volte superiore, nel primo anno di vita, se allattato artificialmente, ma l'allattamento al seno e', in tutto il mondo legato alla qualita' della vita dei bambini, un bimbo tenuto in braccio, guardato neglio occhi durante il momento dell'allattamento, riceve momenti di gioia che hanno un impatto sulla sua qualita' della vita.

Q: cosa dire a chi sceglie LA
Tutte le madri vogliono il meglio per i loro figli, ormai abbiamo cosi' tante evidenze scientifiche che dicono che il latte di mamma è il meglio. Questo è un fatto, non è confutabile.
Ciononostante vi sono ancora madri che scelgono il latte artificiale. Possiamo dire che una madre che usa latte artificiale non è una madre che è "venuta meno a" suo figlio, ama suo figlio, ma la società è venuta meno a quella madre, i medici, a volte la famiglia, loro hanno mancato in qualcosa, non è la mandre che ha mancato verso suo figlio. Con il giusto supporto, l'abbraccio amoroso della società, della propria famiglia, di chi presta le cure alla madre, possiamo dire che TUTTE le donne possono allattare.

La madre che sta allattando artificialmente ha bisogno di amore, di supporto, non ha bisogno di atteggiamenti giudicanti. Ricordiamo che l'amore è sempre la casa della pace.

 

Progetto: Farmacia amica dell'allattamento. Una farmacista che sostiene l'allattamento al seno e promuove la creazione di una rete di professionisti, mamme e associazioni. La d.ssa Chiara Pozzi Perteghella spiega il progetto.

 

Progetto: Farmacia amica dell'allattamento. Una farmacista che sostiene l'allattamento al seno e promuove la creazione di una rete di professionisti, mamme e associazioni. La d.ssa Chiara Pozzi Perteghella spiega il progetto.

 

Eccovi 5 idee per realizzare un bagno rinfrescante con gli oli essenziali per l'estate.

È davvero così doloroso partorire senza anestesia? Non conviene partorire con un cesareo, visto che ormai è veloce e più sicuro? Cosa prova il bambino quando il parto è provocato? È pericoloso partorire a casa?

Se abbiamo spadellato pesce o broccoli se ne accorgono subito tutti quelli che entrano in casa...

Io quei deodoranti per ambienti a spruzzo non li sopporto, mi sanno di bagni pubblici, pero' ci sono alcune accortezze per aiutarci a profumare la casa e a togliere gli odori... ovviamente la prima cosa e' sempre aprire la finestra per far cambiare l'aria!

La famiglia è il terreno in cui siamo radicati. Fino a quando non riconosceremo queste radici, le ali che ci stanno spuntando resteranno deboli.
Le costellazioni familiari sono un mezzo per scoprire queste radici e per liberarle da tutto ciò che le indebolisce e le danneggia. Allora la forza potrà fluire ”dalle radici alle ali".

La vita fluisce ai figli tramite i genitori: scoprire i legami con la propria famiglia d’origine

Facciamo parte della famiglia come gli organi fanno parte del corpo.
Per quanto possa essere grande il nostro desiderio di autonomia e di realizzazione personale, a livello inconscio sentiamo un obbligo verso la nostra famiglia e, senza saperlo, ci assumiamo svariati compiti per tenere fede al nostro bisogno di appartenenza.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.