La marsupio terapia per i neonati prematuri (con video)

By Novembre 17, 2010

Il 17 Novembre, oggi, si celebra la Giornata Internazionale del neonato pretermine, promossa dal Coordinamento Nazionale Vivere onlus insieme alla Fondazione Europea per l’Assistenza neonatale (EFCNI.)

In Italia, i bambini che nascono prima della 38esima settimana sono 5/6 mila all’anno circa 15 nati al giorno: nascite che avvengono quando il bambino non è ancora pronto ad abbandonare il caldo nido del grembo materno e affrontare il mondo esterno.

 

La Giornata mette in evidenza l’impegno che la società civile deve avere per sostenere questi piccoli grandi guerrieri, tanto piccoli quanto il palmo di una mano, tanto grandi  da insegnare a noi qual è la vera forza della vita.

A questo proposito vogliamo ricordare che la marsupio terapia, ovvero il tenere il bambino prematuro a contatto pelle a pelle con la madre, in particolare con il contatto dell'addome contro l'area dello sterno materno, è ormai appurato dalle evidenze scientifiche che rappresenti un metodo più efficace delle incubatrici per assicurare la crescita e il corretto sviluppo di bambini con prematurità molto importanti.

Ce lo ha spiegato il Prof. Susan Ludington, phd di Pediatric Nursing negli Stati Uniti che da anni studia questo tipo di terapia e ha una vasta bibliografia sul tema, durante il convegno interatlantico di Las Palmas sulla salute primale (cioè dall'utero al primo anno di vita di un bambino), come vediamo in questo video:

 

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Iscriviti alla newsletter

Leggi la nostra informativa su Privacy e Trattamento dati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.