Nascita prematura: è possibile fare prevenzione?

By Novembre 16, 2012

Il 6,9% dei bambini nasce prematuro, ovvero prima della 37° settimana di gravidanza, secondo i dati diffusi dalla Società Italiana di Neonatologia (SIN) in occasione della Giornata Mondiale del Neonato Prematuro, il 17 novembre.

La maggior parte di questi neonati nasce dopo la 32° settimana mentre il 2% nasce prima di questo periodo cruciale dello sviluppo del feto. I dati diffusi registrano che la mortalità in caso di parto prematuro si aggira intorno al 10% per i bimbi nati dopo la 30° settimana e tra il 30 e il 35% per i nati prima.

Le cause della prematurità neonatale

{hwdvs-player}id=251|height=250|width=450|tpl=playeronly{/hwdvs-player}

Le cause dell'aumento delle nascite pretermine sono legate, secondo la SIN, all'età della mamma (minore di 20 anni o superiore ai 38 anni), a gravidanze a rischio, a patologie della gravidanza e a comportamenti pericolosi.

Le conseguenze della prematurità

Per i nati prematuri i problemi non sono solo legati alla sopravvivenza, ma relativi al rischio di disabilità che è maggiore per i bambini nati prima della 28° settimana di gravidanza.

L'esperienza diel papà di una bimba prematura

{hwdvs-player}id=250|height=250|width=450|tpl=playeronly{/hwdvs-player}

La Società di Neonatologia auspica che il numero di prematuri si riduca attraverso la prevenzione, l'informazione e il miglioramento della terapia offerta ai nati pre-termine:  “Assicurare ai nati pretermine il pieno diritto alla vita, alle cure e alla salute, come già sancito dai principi di bioetica e dalla giurisprudenza, richiama noi tutti a una forte responsabilità, queste le parole del prof. Costantino Romagnoli, presidente della Società Italiana di Neonatologia.

In questa direzione, in Italia si sta lavorando da alcuni anni per garantire ai reparti di neonatologia un principio di "care" a 360°, fondamentale per accompagnare bambino e famiglia in questo difficile percorso: Kangaroo terapia - a cui abbiamo dedicato un video - e rooming in, secondo la linea dell'umanizzazione della medicina.

Evidenze scientifiche della marsupio-terapia

{hwdvs-player}id=142|height=250|width=450|tpl=playeronly{/hwdvs-player}

La marsupio terapia in Mangiagalli a Milano

{hwdvs-player}id=252|height=250|width=450|tpl=playeronly{/hwdvs-player}

Grandi passi avanti si stanno facendo nella direzione del coinvolgimento dei genitori e dell'affiancamento ad essi anche nella fase post-dimissioni.

Anche noi riteniamo fondamentale che i genitori non siano lasciati soli o messi da parte nelle decisioni e nel lungo cammino che hanno di fronte a sè e auspichiamo che vengano realizzate le family room nei reparti di neonatologia, che consentono al nucleo famigliare di formarsi e restare unito 24 ore su 24 anche in situazione di necessità di cure per i neonati.

Noi abbiamo spesso parlato di prematuri, e in questa sede vogliamo ricordare l'AISTMAR l'associazione onlus che affianca i genitori di questi bambini per il follow up nel più grande policlinico milanese.

 

Di Cristiana Calilli

Cento per cento Mamma 

 

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Iscriviti alla newsletter

Leggi la nostra informativa su Privacy e Trattamento dati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.