Stampa questa pagina
Sabato, 05 Dicembre 2020 11:16

Pilates in gravidanza: 5 esercizi per ogni trimestre (con video)

By

Il pilates in gravidanza può essere un ottimo aiuto per dedicare del tempo al nostro corpo e migliorare il tono dei muscoli.

Il seno dolorante, una sensazione strana nel corpo, il ciclo sparito...e scopri che c’è una nuova vita dentro di te.

La gravidanza è un periodo davvero delicato per il corpo e per la mente di una donna. Comporta cambiamenti fisici, nei ritmi di vita e nei rapporti di coppia. Ma nonostante tutto questo possa spaventarti, sappi che puoi vivere questi 9 mesi con
serenità. Praticare attività fisica, in particolar modo fare Pilates in gravidanza è di grande aiuto per numerosi aspetti.

 

I benefici della pratica del Pilates in gravidanza

Fare Pilates fa bene sempre, ma se sei incinta è un motivo in più per praticarlo.

Il Pilates in gravidanza infatti comprende numerosi benefici al corpo e alla mente:

  • Migliora il tono dei muscoli del core:
    il Pilates è un metodo sicuro ed efficace da svolgere se sei incinta, perché pone molta attenzione ai muscoli posturali, aumenta la forza dei muscoli del core e tonifica il pavimento pelvico.
    Migliorando il tono muscolare con gli esercizi del Pilates in gravidanza, offri un maggior supporto al tuo bambino e permetti alla colonna vertebrale di allungarsi naturalmente, diminuendo così il rischio di soffrire di mal di schiena, che si sa...è uno dei fastidi più frequenti durante la gravidanza.

  • Migliora la circolazione:
    uno dei grandi fastidi di cui potresti soffrire in questo periodo è il gonfiore causato dal ristagno di liquidi, soprattutto nei piedi. La pratica costante del Pilates consente però di aumentare la circolazione sanguigna, soprattutto nella parete addominale, con grande beneficio per il nascituro.

  • Effetto calmante:
    l’attenzione costante che viene posta al respiro e alla concentrazione favoriscono un effetto rilassante. Alla fine di ogni pratica sarai grata a te stessa per il piccolo regalo che ti sei concessa.

  • Più consapevolezza:
    nel Pilates viene posta molta attenzione ad ogni singolo gesto. Nel tempo imparerai ad avere maggior consapevolezza del tuo corpo, la perfetta premessa per un travaglio e un parto positivo.

  • Ripresa più rapida:
    un corpo forte, elastico e ben allenato non può che recuperare la forma fisica con facilità, una volta che il tuo bambino sarà venuto alla luce. Anzi, potrebbe addirittura migliorare!

 

Quando evitare di fare Pilates in Gravidanza

Dopo le prime visite di controllo è opportuno avere l’ok dal tuo medico, per essere certa che non ci siano controindicazioni di nessun genere. Alla fine di questo articolo trovi il video con gli esercizi più adatti per ciascun trimestre.

Generalmente, se il tuo stato di salute è in equilibrio, non ci sono motivi per fermare la tua attività fisica.

Se però hai deciso solo ora di cominciare ad allenarti, senza averlo mai fatto prima, ti suggerisco di aspettare fino alla fine del 1° trimestre, prediligendo invece delle
passeggiate.

La consultazione con il medico è indispensabile invece se soffri di una o più di queste patologie:

  • problemi a cuore o polmoni
  • diabete o diabete gestazionale
  • pressione alta
  • parti prematuri precedenti
  • placenta previa
  • patologie alle ossa o ai muscoli
  • se hai già avuto 3 o più aborti precedentemente
  • se hai avuto perdite di sangue o crampi all’utero durante questa gravidanza
  • se sei incinta di gemelli

 

 

Linee guida generali per praticare Pilates in gravidanza

Il Pilates è una splendida disciplina da poter praticare, anche a casa tua, anche se sei incinta.

Bastano pochi, semplici accorgimenti per rendere la tua pratica piacevole ed efficace.

  1. Procurati un materassino con un buon grip anti-scivolo e dello spessore di almeno 6
    mm, per avere una superficie morbida sulla quale sdraiarti.

  2. Poni sempre con te uno o più cuscini da utilizzare sotto la testa o sotto le gambe nel
    momento in cui ne senti l’esigenza.

  3. Se lo desideri puoi utilizzare dei pesati da 500 gr per rafforzare le braccia e la schiena.

  4. Segui con precisione i 6 principi fondamentali del Pilates che ti aiuteranno a rendere la pratica efficiente:
    • Respiro
    • Centro
    • Controllo
    • Concentrazione
    • Fluidità
    • Precisione

  5. Non eseguire per forza tutte le ripetizioni. Impara invece ad ascoltare il tuo corpo e a sentire quando è il momento di fermarti.

  6. Poni un occhio di riguardo alla qualità dei movimenti piuttosto che alla quantità.

 

Cosa puoi fare durante tutti i trimestri

Ci sono 3 elementi importantissimi su cui lavorare dall’inizio della gravidanza:

  • il respiro: ti aiuta a dare ritmo agli esercizi e ad attivare la muscolatura profonda; consente di entrare in uno stato di concentrazione maggiore e rinvigorisce il corpo. Esegui la respirazione in questo modo: inspira dal naso allargando la cassa toracica ed espira dalla bocca restringendola come una fisarmonica;
  • il pavimento pelvico: svolge un ruolo fondamentale, soprattutto in questa fase della tua vita. Fai gli esercizi di attivazione del pavimento pelvico che ti ho suggrito nel mio aricolo precedente per renderlo tonico ed elastico. Il parto e il post-parto saranno più facili da affrontare;
  • la postura: cura molto la postura con esercizi specifici che troverai anche all’interno del video degli esercizi . Una colonna vertebrale ben allineata e allungata consente agli organi di funzionare meglio e ti evita fastidiosi mal di schiena.

Ed ora...ecco 5 esercizi Pilates dedicati ad ogni trimestre di gravidanza.

 

 

Ti auguro buon Pilates!

 

di Erika Buelli

Erika Buelli

Articoli correlati (da tag)

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.