Lunedì, 06 Luglio 2020 06:33

Stitichezza in gravidanza

By

Rimedi naturali per la stitichezza in gravidanza.

Continuiamo la nostra rassegna di approfondimenti sui disturbi in gravidanza e come poterli prevenire o alleviare con i rimedi naturali. Oggi parliamo di stitichezza, un problema che può presentarsi, in particolare, durante gli ultimi mesi di gravidanza.

 

Cause della stitichezza durante la gravidanza

Il bambino in crescita che preme anche sull'intestino, il cambiamento dell'equilibrio ormonale (livelli più alti di progesterone), meno attività fisica, nonché un aumentato bisogno di liquidi, sono tra le cause di stipsi in gravidanza. L'aumento del fluido viene sempre più immagazzinato nel tessuto e quindi rimosso dal normale processo digestivo.

Tra l’altro molte donne in gravidanza assumono integratori di ferro, tra gli effetti collaterali di questi integratori vi è la stitichezza.
Vediamo da vicino cosa succede: come abbiamo visto nel precedente articolo sul bruciore di stomaco in gravidanza, il progesterone fa rilassare tutta la muscolatura liscia, compresi i muscoli intestinali. Questo meccanismo fa sì che il cibo rimanga più a lungo nel tratto digestivo. Il lato positivo è che il tempo di assorbimento dei nutrienti nel flusso sanguigno è maggiore. Il lato negativo è che l’eccessiva permanenza nel tratto digestivo non permette una efficace digestione, favorendo la stitichezza.

 

 

Cosa possiamo fare per evitare che si presenti la stipsi e contrastare la sua comparsa.

Muoversi regolarmente, preferibilmente all'aria aperta per circa 30 minuti al giorno, e praticare esercizi come stretching o yoga. I nostri corpi sono progettati per muoversi, non per stare fermi o seduti ad una scrivania tutto il giorno.
Tra gli esercizi quelli del pavimento pelvico possono aiutare a mantenere regolare l’intestino.

Un'altra buona abitudine da acquisire è quella di bere acqua, almeno 2 litri, comprese tisane, succhi ed estratti (puri e senza zuccheri): tra i succhi consiglio quello di prugna senza zucchero, dato che ha anche un effetto leggermente lassativo. Cominciare già dal mattino, appena alzate, bevendo un bicchiere di acqua calda con limone;

Prestate attenzione a mangiare lentamente e masticare bene: la digestione inizia in bocca!

 

Cosa mangiare e bere per prevenire la stitichezza

Alcuni cibi e bevande che possiamo aumentare per aiutare un buon funzionamento dell'intestino:

  • prima di pranzo e cena integrare con un cucchiaino di olio d'oliva: l'olio aiuta ad ammorbidire e lubrificare le feci;
  • avere una dieta ricca di fibre, almeno 25-30 grammi, attraverso cereali integrali, legumi, frutta, ortaggi e verdure cotte e crude. Accompagnare ogni pasto con verdure crude, insalata, carote grattugiate, sedano, finocchio, cetrioli, secondo l’offerta della stagione o un frutto crudo (a fine articolo trovate un elenco per rendervi conto della quantità di fibre presenti nei cibi);
  • introdurre la frutta secca come prugne, albicocche e datteri che sono un ottimo rimedio per la stitichezza; questi alimenti contengono sorbitolo, che funge da lassativo naturale. È preferibile consumare la frutta secca dopo previo ammollo, ad esempio mettere a bagno 4- 6 prugne in 1\2 bicchiere d'acqua e bere dopo qualche ora.
  • aumentare il consumo di cibi fermentati come i crauti, yogurt e Kimchi, tutti ricchi di probiotici. I probiotici arricchiscono l’intestino di batteri intestinali con ceppi sani che incoraggiano i movimenti intestinali normali e regolari. Inoltre, i probiotici stimolano i batteri intestinali a scomporre meglio il cibo. Potete anche chiedere al vostro medico di raccomandarvi un buon integratore probiotico in capsule, masticabili o polvere, che può essere aggiunto ai frullati, o al vostro porridge mattutino.

Cosa evitare

Evitate di assumere la crusca tal quale come integratore, dato che può facilmente irritare l’intestino ed ostacolare l’assorbimento di preziosi minerali, tra i quali il ferro, ed aggravare la stipsi.

Vi consiglio inoltre di evitare i cereali raffinati (pane bianco, riso bianco, cereali raffinati e pasta), carni rosse, caffè. tè, fritture e i cibi che rallentano la digestione come banane e cioccolato al al latte. 

Le donne in gravidanza non dovrebbero ricorrere a lassativi. I lassativi energici, come quelli contenenti antrachinoni, (senna, rabarbaro, aloe) questi funzionano per “irritazione” dell’ultimo tratto dell’intestino, possono nel migliore dei casi causare diarrea e crampi addominali, inoltre nell'ultimo trimestre di gravidanza possono provocare contrazioni.

 

I lassativi naturali

Al posto dei lassativi potete utilizzare le piante, quelle più indicate sono quelle ricche di mucillagini come i semi di lino e ancor di più i semi di psillio, le mucillagini sono formate da grandi molecole che non sono metabolizzate, quindi non assorbite, formano un gel assorbendo acqua e quindi altro non fanno se non richiamare acqua nell’intestino, rendere voluminosa e morbida la massa fecale e aumentare i movimenti peristaltici.

Fondamentale la corretta preparazione, questi semi per svolgere in maniera efficace la loro funzione hanno bisogno di molto liquido, vi suggerisco per i semi di lino di metterli a bagno la sera in un bicchiere d’acqua e bere tutto al mattino, accompagnare l’assunzione con altra acqua durante il giorno; i semi di pisillio vanno assunti insieme ad un bicchiere d'acqua tiepida e bevuti subito, prima che gelificano, sempre accompagnati da abbondante liquidi durante il giorno

Ottime anche le piante con attività antinfiammatoria ricche di mucillagini come la Malva, l’Altea, la Piantaggine.

Un efficace aiuto può arrivare dalle piante che distendono l’intestino attraverso l’eliminazione di gas intestinali così da agire contro la stipsi per es. anice, finocchio, camomilla. semi di cumino e menta piperita.

 

Infuso per la stitichezza

Mettere 1 cucchiaio di questo infuso in una tazza d'acqua e lasciare in infusione per 30 minuti. Bere più volte al giorno:

  • Malva 30 g
  • Lino 40 g
  • Finocchio 30 g
  • Sambuci fiori 20 g

 

Lista di alimenti contenenti fibre

Per 100 G dei seguenti alimenti è indicato il numero di grammi di fibra presenti:

  • Carciofo 5 g
  • Farina Integrale 9 g
  • Carota 3 g
  • Pane integrale 8,5 g
  • Funghi 2,5 g
  • Pane bianco 1 g
  • Cavolo 4 g
  • Pane integrale 9 g
  • Spinaci cotti 6.5 g
  • Riso bianco 1,5 g
  • Lattuga 2 g
  • Riso intero 4.5 g
  • Piselli cotti 12 g
  • Porri 4 g
  • Ceci freschi 2 g
  • Ravanello 3 g
  • Soia (fagiolo verde) 25 g
  • Fagioli secchi 25 g
  • Lenticchie 12 g
  • Piselli spezzati 23 g
  • Ceci Secchi 23 g
  • Fagioli secchi 25 g
  • Mandorle 14 g
  • Fichi freschi 5 g
  • Arachidi 8 g
  • Fragole 2 g
  • Lamponi 7,5 g
  • Fichi secchi 18 g
  • Uva spina 7 g
  • Anacardi 3,5 g
  • Pesche 2 g
  • Cocco secco 24 g
  • Pere con la buccia 3 g
  • Prugne 17 g
  • Mele con buccia 3 g
  • Uvetta 7 g

Se vuoi prevenire o alleviare i fastidi legati alla gravidanza con i rimedi naturali, ecco tutti gli articoli pubblicati finora:

 

 

 

di Maria Grazia Lia
Erborista e doula

 

 

Immagine: stitichezza nelle donne in gravidanza on Shuttesrtock.com

 

Maria Grazia Lia

Erborista, custode della nascita, mamma homeschooler e ottima cuoca!

https://mariagrazialia.wordpress.com/

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.