Ho sempre una certa fatica e diffidenza quando si tratta di strutture ospedaliere, e guardo con scetticismo alle invenzioni tecnologiche e alle soluzioni ad alto tasso di sapienza quando si tratta di nascita e di bambini, non è un mistero. Sono convinta e sostengo sempre che la nascita vada rispettata come momento fisiologico, i rischi e le paure, intorno a questo evento, sono come nel resto della nostra vita. Tuttavia oggi mi sono confrontata con una di quelle circostanze in cui ti dici “quando è davvero indispensabile, meno male che c’e’”. Dunque meno male che ci sono la tecnologia, la competenza, la dedizione e il  cuore.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.