Coltivare la passione per la lettura

I libri sono il passaporto della mente.

Io: - ieri sono andata alla fiera dei libri per bambini
mia figlia di 6 anni: - davvero? e perché non mi hai portata?!!! allora quando fanno la fiera dei libri per grandi ci vado io e non ti porto

Non fa una piega il ragionamento di Giada Lien, in effetti non ho pensato di portarla perché c'era di mezzo una trasferta a Bologna con un risveglio molto mattiniero, una giornata densa in Fiera e c'era tanto da camminare, avevo paura fosse troppo stancante per lei; ma forse il prossimo anno la porterò con me, perché la fiera del libro per bambini di Bologna è un'esperienza molto bella e probabilmente è una di quelle cose che aiuta i bambini ad innamorarsi della lettura. Poi l'emozione di veder sgusciare i personaggi dei libri fuori dalle pagine è unica per me, figuriamoci per i piccoli!

topotip

Io ero ospite dell'editore Giunti, insieme ad altre blogger, così ho avuto l'opportunità di sapere un po' di storia su questa casa editrice fiorentina nata nella prima metà del 1800. I Paggi, fondatori della casa editrice, erano una famiglia di librai che pensò di facilitare la vita dei Fiorentini, stampando su carta dei manuali semplici e con le figure per aiutare a risolvere i quotidiani problemi dell'epoca.
La vocazione pratica è rimasta, con molte collane, per grandi e piccoli, che affrontano i temi in modo molto pratico e spesso ricco di illustrazioni.

Poi c'è la tradizione della letteratura per bambini e ragazzi.
Lo sapevate che Collodi era un redattore della casa editrice Giunti, quest'ultima all'epoca si chiamava Paggi, e furono loro a stampare la prima edizione di Pinocchio?
Negli archivi fiorentini sono ancora custodite le preziose prime edizioni di quasi 2 secoli, spesso visitate dai bambini delle scuole fiorentine... che fortuna!


Voi leggete? E i vostri figli?

Fatemelo dire: leggere è come fare sport... è indispensabile, eppure troppo spesso vi rinunciamo.
Non ho mai tempo... quando poi ho tempo, non so cosa leggere... vi suona familiare?

Per me leggere è come una navetta stellare per la mente. Apre le porte di nuovi universi.
Quando finalmente ti concedi il tempo e lo spazio per leggere scopri mondi nuovi, la tua percezione delle cose quotidiane cambia di livello.

Un bel romanzo può essere insieme viaggio in luoghi mai visti, turbini di sentimenti che indugiano dentro di te per ore o per giorni, amplificatore di intuizioni, radar per nuove idee, traduttore di sensazioni, corso di formazione su te stesso o sulla geografia, la politica, i diritti civili, la storia. I libri sono una macchina del tempo, possono trasportarti nel futuro o nel passato, aprirti la mente verso verità grandissime come la libertà, l'eguaglianza, la giustizia.
Non è proprio un caso se nelle dittature e nei regimi i libri sono sempre stati censurati ed ostracizzati.

Se siete in un periodo di astinenza da libri, perché non avete tempo, fatevi un regalo: dedicate del tempo ad un libro.

Aiutare i bambini a sviluppare il gusto per la lettura significa mettere uno dei nostri tanti doni nel loro bagaglio. Come si fa?
Un po' la passione per la lettura è innata, ma un po' possiamo alimentarla.

Ecco 4 suggerimenti semplici:

leggere3

1. iniziare fin da piccoli a leggere loro le fiabe dai libri. Nelle librerie "Giunti al punto" ogni settimana vi sono degli appuntamenti di lettura ad alta voce che i bambini adorano

2. scegliere i titoli giusti: un libro che appassiona si divora come una torta squisita. Un libro che non appassiona fa perdere il gusto per la lettura. All'inizio dobbiamo affidarci ai consigli di chi ha già letto, magari di un bravo libraio o bibliotecario. Quando abbiamo capito che genere piace a nostro figlio o figlia, possiamo circoscrivere il campo.
Certe volte i classici ci vengono in soccorso, ma a volte quello che piace a noi non piace ai nostri figli, meglio sperimentare anche gli autori nuovi.

3. Non costringere mai alla lettura! Invogliare e stimolare è importante, ma non spingete mai troppo perchè potreste avere l'effetto contrario.

4. Dare l'esempio: come sempre l'esempio vale più di tante parole. Un genitore che legge, che porta sempre in viaggio un libro dà uno stimolo naturale importante.

 

Del catalogo Giunti voglio segnalarvi 5 proposte molto interessanti per bambini e ragazzi:

wonder

 

1. Wonder: il protagonista, che scrive in prima persona è Auggie è un ragazzo normale, ma con una faccia… straordinaria! Nato con il volto deforme, protetto dalla sua meravigliosa famiglia per i primi dieci anni della sua vita, adesso, per la prima volta, deve affrontare la scuola. Lui è buffo, ironico e normale e con questo libro può trasportare ragazzi e adulti a vedere il mondo con occhi nuovi che vanno oltre le apparenze... vi pare poco?

  

2. Per i ragazzi dalle medie in su (ma anche per genitori) I libri di Francesco D'Adamo. Prima la storia romanzata di Iqbal Masih, assassinato il 16 aprile 1995 tredicenne.

parte sbagliata

 Iqbal, operaio bambino, sindacalista e attivista pakistano, portò alla ribalta del mondo la tragedia dello sfruttamento minorile nel suo Paese. La sua lotta sensibilizzò l'opinione pubblica sui diritti negati dei bambini lavoratori pakistani, contribuendo al dibattito sulla schiavitù minorile e sui diritti dell'infanzia. 

Nel nuovo romanzo per ragazzi "Dalla parte sbagliata. La speranza dopo Iqbal" Francesco D'adamo ci porta a seguire, a dieci anni dalla morte di Iqbal, le vite di Fatima e Maria, ormai ventenni. Entrambe si troveranno ad affrontare in un viaggio parallelo nell'ingiustizia e nello schiavismo. Un libro che insegna ai nostri ragazzi a conoscere la dignità e i diritti da assicurare anche a chi è nato "dalla parte sbagliata".

 

2. Giunti porta in Italia i best seller di tutto il mondo che non erano mai stati tradotti in italiano. Non siete curiosissimi di leggerli? In uscita: Bisa Bia Bisa Bel dal Brasile, Il castello magico dagli USA e Girasole dalla Cina, per cominciare.

 

3. TopoTip il topino in fase terrible two, dedicato ai bambini più piccoli, esce dai libri di Giunti per diventare un'animazione curata da Bozzetto e visibile su Rai YoYo; invece i personaggi Disney e numerosi altri cartoon entrano nei libri Giunti.

 

bozzetto


5. Infine i libri dedicati al cibo in tema EXPO, che vi segnaliamo non solo perché il tema è di attualità e perché ci sta a cuore, ma perché sono curati dalla nostra amica Federica Buglione di Bambiniincucina.it, sono i libri di Editoriale Scienza collana Ci provo gusto.

federica

di Barbara Siliquini

in collaborazione con Giunti Editore

 

 

-POST SPONSORIZZATO-

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Articoli correlati (da tag)

  • Svegliarsi dentro a un sogno: un giallo-rosa da leggere tutto d'un fiato Svegliarsi dentro a un sogno: un giallo-rosa da leggere tutto d'un fiato

    Incontriamo Kiara Dea, autrice del romanzo “Svegliarsi dentro a un sogno”. Parlaci un po’ di te.

    Sono una mamma, ho due bambini e sono felicemente sposata da più di vent’anni. Ho un lavoro part-time e nel tempo “libero” assisto mia madre invalida e faccio la mamma, oltre a gestire un’attività lasciata alla famiglia da mio padre, deceduto qualche anno fa.  

    Questo è il tuo primo romanzo, che hai autopubblicato con Amazon Kindle. Quando hai trovato il tempo di scriverlo, visto i tuoi numerosi impegni?

    Mi è sempre piaciuto scrivere (oltre a leggere, naturalmente), ma non avrei mai pensato di riuscire a scrivere un romanzo. La cosa è nata e si è sviluppata lentamente, un po’ alla volta e senza troppe aspettative. Ho scritto per il piacere di farlo. I personaggi hanno quasi preso vita da soli. Il lavoro di revisione è stato più duro perché ho dovuto fare tutto da sola. 
    Ho scritto principalmente di notte e nei ritagli di tempo, la revisione l’ho fatta soprattutto durante i viaggi nei mezzi pubblici per recarmi al lavoro, con lo smartphone.

    Perché hai scelto di autopubblicarti?

    Una volta terminato il libro, mi sono guardata attorno e ho scoperto che di neoautori come me ce ne sono a migliaia! Le case editrici scrivono a chiare lettere di non spedir loro manoscritti, in quanto non hanno il tempo di leggerli. A quel punto ho fatto una piccola ricerca ed ho scoperto questa bellissima opportunità di poter predisporre un libro personalmente, sia cartaceo che in formato ebook, in modo completamente gratuito. Ho scelto Amazon perché mi dava maggiori garanzie sul fatto che il prodotto risultasse di buona fattura. Inoltre adoro il programma Kindle, mi piace molto la sua impostazione grafica per gli ebook. Devo dire che sono soddisfatta anche della versione cartacea.

    Il tuo romanzo è un giallo-rosa, sei un’appassionata del genere?

    Fin da piccola ho letto molto, soprattutto autori classici. Con gli anni il mio gusto è virato verso la letteratura romance, che mi aiuta a evadere dalla routine della quotidianità. Mi piacciono anche i gialli, purché non siano troppo cruenti. Per questo ho scelto un mix di rosa e giallo.

    Svegliarsi dentro a un sogno racconta di una mamma single e dei problemi che queste donne devono affrontare. Quindi non è autobiografico?

    No, decisamente. Non mi trovo né mi sono mai trovata nella sfortunata condizione iniziale di Annie, la protagonista del romanzo. Ma ho molte amiche che hanno dovuto affrontare questa situazione, quindi mentre scrivevo il libro sono riuscita ad immedesimarmi nella parte della protagonista.

    Senza svelare troppo della trama, ci ha colpito il fatto che la protagonista per anni abbia rinunciato alla sua sessualità, forse perché scottata dall’esperienza negativa con il marito o forse perché crescere un figlio da sole richiede una quantità di tempo e di energia che soffoca i naturali impulsi di una donna. Ti è mai capitato di attraversare uno di quei momenti?

    Certo. Diventare mamma è già un’esperienza che assorbe moltissime energie. Io ho attraversato un momento molto difficile quando ero incinta della mia secondogenita. Mio padre si è ammalato, ed è morto quando la piccola aveva sette mesi. Mi sono trovata a dover affrontare il lutto, la gestione di un’azienda di cui non sapevo quasi niente, due figli di età molto diverse (all’epoca il primogenito aveva otto anni). In quel periodo la mia sessualità era totalmente assopita, lo stress era troppo e ho seriamente rischiato la depressione. Mio marito mi ha sempre sostenuta e aiutata, è soprattutto grazie a lui e anche alla mia forza di volontà se sono riuscita a venirne fuori e a ritrovarmi anche come donna, oltre che come mamma.

    Hai qualche altro manoscritto in cantiere?

    Ho cominciato il secondo romanzo, questa volta più noir rispetto al primo, ma per ora è troppo presto per anticiparne la trama. Anche perché mentre scrivo i personaggi scelgono di modificare il canovaccio che ho in testa, e non so mai esattamente cosa succederà e dove mi porteranno.

    Come si fa ad acquistare Svegliarsi dentro a un sogno?

    Per ora il romanzo è in esclusiva presso il Kindle store di Amazon in formato ebook e partecipa anche al programma Kindle Unlimited (chi è abbonato lo può leggere gratuitamente). Inoltre chi acquista l’ebook lo può prestare senza costi aggiuntivi per 14 giorni ad altri lettori. La versione cartacea è acquistabile tramite il sito Amazon.it, la spedizione è gratuita per chi aderisce ad Amazon Prime. 



     

  • Ebook: dove trovarli gratis o a poco prezzo Ebook: dove trovarli gratis o a poco prezzo

    Vuoi fare un viaggio incredibile in un posto esclusivo spendendo pochi euro? Si può!

  • 10 risorse per risparmiare sui libri per la scuola 10 risorse per risparmiare sui libri per la scuola

    E' ora di ordinare i libri di scuola e possiamo risparmiare almeno fino al 20% ecco come.

  • Bologna Children's book fair: nutrire il gusto per la lettura Bologna Children's book fair: nutrire il gusto per la lettura

    Il gusto per la lettura si forma da 7 a 10 anni e si raffina negli anni successivi

  • Il libro di Christofer - A Wonder Story Il libro di Christofer - A Wonder Story

    Un nuovo imperdibile libro della saga di Wonder: Il libro di Christofer.

Aggiungi commento


Commenti   

Emanuela bussolati
0 # Emanuela bussolati 2015-04-17 14:28
Grazie del bel ricordo della nostra collana "ci provo gusto"!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
bs GenitoriChannel
0 # bs GenitoriChannel 2015-04-20 13:08
:-) beh, la Federica Buglioni è una sicurezza quando si parla di cibo e bambini
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Iscriviti alla newsletter

Leggi la nostra informativa su Privacy e Trattamento dati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.