Super User

Super User

Per abitudine mi trovo a scegliere tra gli scaffali del supermercato tra prodotti cari, inquinanti e inutili. Per la pulizia della casa l’offerta è illimitata, i detergenti sono specializzati per l’igiene o la cura dei materiali in modo difficile da comprendere, se non con le ragioni del marketing.

Quindi, come spesso accade, la soluzione migliore sarebe usare detersivi attenti all'ambiente o, ancor meglio, fare i detersivi in casa, usando ingredienti naturali e poco costosi.

Per cominciare ci sono delle sostanze naturali che usiamo abitualmente in casa che possono essere utilizzate come alternative economiche, facili e naturali in molti casi.

Vi ricordate il cartone animato Madagascar? Avete presente quello strano animaletto che sembra un incrocio tra una scimmietta, un opossum e una puzzola... quello che faceva il re un po' svitato? Ecco quello è un Lemure. Questa notizia riguarda quegli animaletti: una nascita inaspettata al bioparco immersivo Zoom di Cumiana, vicino a Torino.
Un lemure arrivato dalla Spagna un mese fa ha dato alla luce un cucciolo, che ora pesa 60 grammi e che è rimasto accomodato sulla pancia della sua mamma per una decina di giorni per poi passare sulla schiena (quando si dice "attachment parenting" ;-) ).

La famigliola di lemuri vive nella nuova riproduzione dell’habitat del Madagascar – la loro casa naturale, come i nostri bambini sanno grazie all’omonimo film  -, in cui sono stati predisposti grandi e maestosi baobab, alti più di 15 metri e la caratteristica terra rossa dell’isola.

Nonostante in Genitori Channel siamo "allergici" agli zoo e agli acquari, che non sono certo posti dove gli animali dovrebbero vivere, per il bioparco Zoom facciamo un eccezione... infatti Zoom accoglie animali nati in cattività o salvati da tristi destini e permette ai visitatori di vivere il contatto con gli animali nel modo più naturale possibile per questi ultimi.
Non esistono gabbie né reti, nessun cartello che infastidisca gli animali e la libertà, per loro, di muoversi in un ambiente costruito appositamente per loro.

Ecco il video di presentazione di Zoom

{hwdvs-player}id=357|height=250|width=450|tpl=playeronly{/hwdvs-player}

 

...e speriamo di non pentirci di aver parlato bene di questo parco, scoprendo in futuro che predica bene e razzola male: gli animali devono vivere a casa loro ed essere disturbati il meno possibile. Purtroppo quando sono stati deportati, o nascono in cattività, il reinserimento è quasi impossibile, e servono luoghi rispettosi in cui gli animali dovrebbero poter stare.

di Cristiana Calilli 
Centopercentomamma

Siamo attoniti di fronte alla potenza della natura che si scatena. Ci sentiamo impotenti e impreparati.

Per aiutarci a reagire nel modo corretto alle scosse che in questi giorni stanno dilaniando l’Emilia Romagna, la Protezione Civile della Regione ha emanato un vademecum di regole a cui attenersi.

 

Ecco come comportarsi durante il terremoto:

  1. terremoto1

    Uscire di casa se si è al pianterreno e la porta è vicina;

  2. Non fuggire sui balconi né prendere l’ascensore;

  3. Ripararsi sotto i tavoli, contro i muri portanti e i vani delle porte;

  4. Stare lontani da oggetti pesanti o pericolosi;

  5. Spegnere i fornelli in cucina;

  6. Restare al riparo fino a che la scossa non è finita;

  7. Quando la scossa è terminata, cercare con calma di uscire;

  8. All’aperto, allontanarsi dagli edifici e cercare di fermarsi in spazi aperti;

  9. Allontanarsi da pali e linee elettriche;

  10. Sui marciapiedi, prestare attenzione ai cornicioni, alle insegne e ai balconi che potrebbero precipitare – se possibile cercare riparo sotto le architravi dei portoni;

  11. In auto, fermarsi evitando i ponti, i viadotti, i sottopassaggi, i terreni franosi e le linee elettriche;

  12. Nei luoghi pubblici, raggiungere l’uscita con calma, senza accalcarsi e facendo attenzione agli oggetti che potrebbero cadere.

 

E' una buona idea, in questi giorni, individuare dei punti sicuri della casa dove rifugiarsi in caso di scosse e parlarne con i bambini, informandoli su dove ripararsi e cosa fare in caso di terremoto.

di Cristiana Calilli 

centopercentomamma

Anche questa volta ho voluto far scoprire ai miei bambini una delle ricette della mia gioventù americana, questa era in assoluto tra le mie preferite: i Rice Krispies Treats, le barrette dolci fatte con i cereali a forma di riso soffiato e  i marsh mallows. Una ricetta facilissima, velocissima, divertente e squisita!

Eccoci ad una nuova puntata sul tema dell'interazione con i nostri figli usando schemi diversi e facendoci guidare dai chakra... siamo al 3° Chakra: IL POTERE!

3 Chakra: il Potere

Il potere va contattato, condiviso, rispettato.
Tu hai il tuo, tuo figlio il suo.

La lotta per il potere inizia da piccoli ma nell'età dell'adolescenza raggiunge, per molti, il suo culmine.

Esploriamo un nuovo chakra come strumento pratico, facile, divertente con cui giocare e trasformare situazioni di difficoltà con i figli in situazioni gioiose e che possono insegnarci qualcosa di nuovo(non si finisce mai per fortuna!).

2 chakra: l'acqua

Avete mai pensato che volevate un'attività vostra, che vi consentisse di conciliare il lavoro e gli impegni familiari, ma non avevate un'idea e vi spaventava il pensiero di partire da sole... Allora questo è il post per voi.

Ho conosciuto Claudia anni fa, sui forum e le mailing list delle mamme che cercano un approccio dolce e naturale alla nascita, e su questo punto ci siamo "trovate", mai di persona, ma sugli argomenti di interesse... ma questo è un altro post :-). 

Il post di oggi è perché Claudia ha pensato di unire la sua comprensione delle dinamiche della vita di una mamma attiva e sensibile ai temi della conciliazione del lavoro con la vita familiare, con l'aspirazione a fare un lavoro gratificante a contatto con i bambini. Lei propone una scuola di inglese per bambini, a domicilio! La prima nel suo genere a Milano. Così è nata la sua ultima iniziativa: un'idea imprenditoriale per le mamme. 

Uno dei giochi più coinvolgenti per genitori e figli, da fare insieme, è far volare un aquilone. La soddisfazione e la magia sono maggiori se l’aquilone è stato costruito insieme! Provare per credere.
Ricordo ancora le corse su un prato con mio papà per far volare l’aquilone creato insieme, che ai miei occhi di bambina era il più bello che potessi avere!

Premesso che la vera sfida è creare un aquilone realmente in grado di volare.... come se ne costruisce uno?

L’aquilone è composto da nervatura e velatura che vengono assemblate separatamente e poi unite. Con istruzioni dettagliate e un pomeriggio a disposizione sarà divertente mettersi alla prova con i bambini e creare, dal nulla, un aquilone da far volare nel cielo.

Si stanno facendo molti passi avanti nello sviluppo di una realtà cittadina più vivibile e compatibile. Così fioriscono le attività e i gruppi di attivismo urbano che hanno l’obiettivo di smuovere le coscienze e creare interesse per il mondo green.

Perché, come ho afferrato attraverso gli occhi delle mie figlie, avere un orto sul balcone significa capire come cresce un cetriolo e che valore ha.

Sto vivendo con entusiasmo la fioritura dei pomodori e con curiosità sto aspettando l’evoluzione in frutto.
E forse imparerò che caratteristiche deve avere un ortaggio quando lo vedo sul banco di un mercato.

 

Gli asparagi conoscono il loro massimo splendore nel mese di maggio. Come non approfittarne?

Come tutte le verdure sono un alimento prezioso: ricchissimo di vitamine, con un alto potere diuretico (perfetto per combattere la cellulite), poco calorico e antinfiammatorio. L'asparago però è anche ricco di acido salicilico e di acido urico, per questa ragione è controindicato per chi soffre di cistiti, prostatiti, problemi ai reni e alle articolazioni. 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.