Super User

Super User

La Baby Dance!

Agosto 16, 2012

Quest'anno il seienne si è scoperto un fedelissimo della BABY DANCE. Chi la conosce sa cosa significa. Chi la conosce vorrebbe evitarla, ma non può. La baby dance si subisce.

“Mamma, non so perché, ma mi piace fare questi balli” sentenziò il primo giorno di vacanza. La treenne, che la chiama MEMYDENS invece, appare tuttora scettica: vorrebbe lasciarsi andare, ma teme di non essere capace. Quindi prova le mosse di nascosto. In effetti abbiamo notato altri bambini che ad un tratto, in spiaggia od ovunque si trovino, si isolano per ripassare le mosse del Pulcino Pio, il tormentone di questa vacanza.

Le mamme blogger sono online, ma non solo. I blog a volte escono dalla Rete e si trasformano in carta. Molti sono i libri tratti dai blog, inconfondibili per lo stile dissacrante e l’umorismo che li contraddistingue.

E l’estate è il momento ideale per concedersi una pausa e prendersi un po’ in giro, per riflettere sul fatto che non siamo le uniche a vivere certe situazioni al limite dell’inverosimile.

I grandi progetti possono venire dalle piccole realtà. È ciò che sta accadendo a Cernusco sul Naviglio, un centro alle porte di Milano con 31.000 abitanti (fonte ISTAT 2011), in cui si è sviluppato, a partire dallo scorso anno, un piano di sostegno alla genitorialità che ha al centro il ruolo dei papà. Crescere padri, questo il nome dell’iniziativa, prevede dei gruppi di condivisione e degli incontri a tema tra papà, uno sportello a cui rivolgersi in caso di necessità e uno spazio conferenze.

Quinto chakra: la gola...

Chakra della comunicazione e della creatività.
Sappiamo bene quanto sia importante il linguaggio, ossia esprimere attraverso le parole informazioni, intenzioni, emozioni, disagi, aspirazioni...

Quando il caldo è così intenso, si desirerebbe mangiare solo piatti freddi a base di ingredienti ricchi di liquidi, come frutta e verdura.

Ecco 10 suggerimenti di ricette con la frutta estiva, a prova del caldo di agosto.

Agosto: il mese dell’estate per eccellenza. Molti di noi si spostano per una vacanza e così hanno l’occasione di acquistare ortaggi e frutta di altre regioni italiane.
È il momento giusto per sperimentare, per assaggiare varietà sconosciute o ritornare ai sapori dell’infanzia.

Eccoci al termine della nostra lista di cose da sapere, tenere a mente e ricordare quando si parte con i bimbi: cosa tenere a portata di mano.
Oltre a biglietti e documenti secondo noi le cose da tenere a portata di mano sono: la borsa per intrattenerli e una borsa delle emergenze.

Nella borsa delle emergenze non dimenticare:

Un buon viaggio può dipendere da saper trovare giusti svaghi per i bimbi. Quando si viaggia in estate i tragitti spesso sono lunghi, se poi bisogna prendere aerei, treni o navi, spesso ci si mettono le attese, i ritardi, per non parlare del traffico sulle strade.

Viaggiare con i bambini, quando le ore in auto o altro mezzo, sono molte, può trasformarsi in uno strazio. A volte bastano piccole accortezze per alleggerire il viaggio o evitare situazioni che peggiorino le cose.

Ecco i consigli delle mamme sprint, quelle che sanno aprire il cofano dell'auto!, raccolti da Genitori Channel.

Se è previsto un lungo viaggio in auto, ricordate di fare un rapido check up della vettura, rimanere in panne o non essere in sicurezza con i bambini a bordo aumenta il disagio della situazione.

Non è indispensabile recarsi dal meccanico, molte di queste operazioni di controllo potete farle da voi al distributore di benzina.

Ora che siamo tutti in partenza per le vacanze, tra le cose da non dimenticare a casa, c'è una borsina con tutto il necessario nel caso di piccoli malanni o problemi di salute.

Dai suggerimenti delle mamme emerge questo elenco di base:

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.