La spesa di novembre.

Prendiamo a prestito questo almanacco di consigli di Francesca Marotta su Lifegate su cosa mettere nel cestino della spesa mese per mese.

Ormai con l'avvento dei supermercati e dell'industrializzazione della catena alimentare non sappiamo più che verdure sono di stagione e quali sono i pesci che andrebbero pescati nei vari periodi (rispettandone la riproduzione, e così via). Così pensiamo proprio utile, prima di tutto per noi cittadine, le indicazioni specifiche mese per mese, della frutta, della verdura e dei pesci da includere nella spesa per essere più green, ovvero mangiare in modo più salutare per noi, i nostri bimbi e per il pianeta.

Così ecco cosa mettere nella borsa (di tela o meter bi) della spesa a Novembre che, malinconico e piovoso, va rallegrato con pietanze coloratissime e speziate, che portano luce e calore, e sollevano lo spirito.

La tradizione di Halloween non appartiene certo alla nostra cultura, ed è arrivata in Italia, con sempre maggior successo, solo negli ultimi 10 anni. Ma la tradizione nel paesi anglosassoni è molto lontana nel tempo e fonde leggende popolari, tradizioni e religione.

Ma voi sapete cosa vuol dire Halloween e qual è il significato dei simboli e delle atmosfere di Halloween?...noi lo raccontiamo a voi, voi raccontateci come l'avete raccontato ai bimbi!

 

l'acqua e la terraIn questo periodo Coop sta diffondendo una bella pubblicità che invita i consumatori a bere l'acqua del rubinetto. Evviva. Senso civico, buon senso ed etica cominciano a serpeggiare anche tra le aziende più grosse. E questo momento storico, in cui tra l'altro la politica spinge per la privatizzazione dell'acqua, ci sembra una buona idea spendere due parole e un video su questo tema: come genitori e come famiglie possiamo fare molto per influenzare positivamente i comportamenti di tutti.

Cominciamo con questo bellissimo contributo: la storia dell'acqua in bottiglia, tanto per renderci conto di quanto in nome del profitto ci facciamo prendere per il naso. Pensiamo di non credere a Babbo Natale e alle favole, ma è solo un'illusione...

michelle obama, nicole kidmanL'attenzione per la salute della terra e per la qualità di ciò che mangiamo in questi ultimi anni si è diffuso sempre di più: sempre più persone ricercano prodotti biologici e si convertono alla conduzione di uno stile di vita salutare e in linea con la natura.

Il processo di cambiamento di sensibilità su questo, sembra interessare soprattutto coloro che diventano madri e che si preoccupano di fornire ai propri bambini i cibi più naturali e sani possibile, prestando attenzione alla loro provenienza, produzione e caratteristiche nutrizionali.

 

Mia figlia di 7 anni vide sul tavolo la copertina di una rivista che parlava degli orsi polari come specie in pericolo a causa del riscaldamento globale. Le ho spiegato che sì, vi è un pericolo per gli orsi polari e altre specie animali a causa dell'inquinamento. Ma le ho anche detto  che tutti possiamo fare qualcosa per cambiare questo e forse aiutare gli orsi polari e di tutti gli esseri viventi sul nostro pianeta.

I bambini verso i 4-6 anni diventano sempre più consapevoli del mondo esterno. Questo può essere il momento ideale per insegnare ai bimbi il rispetto e l’attenzione per l'ambiente, e come si possono fare piccoli gesti per diventare sempre più una famiglia “verde”.  Ecco 10 idee da suggerire ai nostri bimbi per renderli più coscienti sull’ambiente:

 

Come prendersi cura del proprio bebé ? Quali prodotti comprare per la pelle e il bagnetto ? Di quali oggetti ha veramente bisogno?

Ecco alcuni consigli, frutto di lunghe ricerche delle mamme di MondoNuovo e delle loro consultazioni tra mamme attente ai prodotti biologici e ai metodi naturali. Con la possibilità di scaricare la guida completa, molto utile: Guida Mondo Bimbi

 

Una mamma che lavora riesce a usare i pannolini lavabili?

I pannolini lavabili aono tornati di moda negli ultimi anni per gli innegabili vantaggi che li contraddistinguono.

Elimination communication significa la comunicazione dei bisogni di fare pipì e cacca da parte di un neonato.

Chi l'ha sperimentato concorda su un punto: per iniziare a tenere i neonati senza pannolino è fondamentale vedere esperienze di chi lo sta già applicando.

Pagina 5 di 5

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.