01 Aprile 2014

Curare l'eritema del sederino

By

Cause e rimedi per gli arrossamenti

 Di rado, in età da pannolino, noi mamme non siamo state alle prese con il sederino arrossato.

I gradi del problema sono diversi.
Con la mia prima figlia credo di aver sperimentato il grado più elevato: c'erano periodi in cui il sederino era piagato letteralmente. Probabilmente a causa della composizione delle feci nel periodo della dentizione, sembrava che il sederino fosse stato privato di uno strato di pelle. Era straziante per noi (mamma, papà, nonni) e più ancora per lei...

 

Eritema del sederino – fattori scatenanti

I fattori responsabili e causa degli eritemi del culetto sono 3:

1. barriera cutanea immatura.

Le cellule epiteliali del bambino arrivano a maturità verso i 6-7 anni. Nei primi 2 anni di vita, la pelle dei bambini compie una maturazione per adattarsi da pelle che vive immersa nel liquido amniotico della pancia della mamma, a pelle adatta ad un ambiente aereo come quello extrauterino. In questo passaggio, la barriera cutanea è chiaramente immatura e molto vulnerabile.

2. Suscettibilità infiammatoria elevata.

A causa della sua immaturità, la pelle dei bambini da 0 a 2 anni è molto più facilmente irritabile. Questo dà origine a irritazioni, arrossamenti e dolore. Aspetti che coinvolgono i tessuti epiteliali dal punto di vista lipidico, proteico e neurogenico.

3. Capitale staminale sollecitato.

Se non ci si prende cura di questi aspetti (la barriera cutanea immatura e gli effetti infiammatori) si rischia di compromettere il capitale di cellule staminali. La pelle dei bambini è ricca di staminali, cioè di quelle cellule che consentono di riparare e ripristinare l'equilibrio della pelle per tutta la vita. Dunque prendersi cura della pelle dei bambini soprattutto nei primi 2 anni di vita è indispensabile, perché in quella fase, distruggere o mettere al sicuro la loro pelle è come distruggere o mettere al sicuro, manutenere e rendere funzionante la cassetta degli attrezzi per prendersi cura della nostra pelle per tutta la vita. Ve ne ho parlato in modo più scientifico nell'articolo sulle dermatiti.

pelle-bimbi-mustela

Cosa fare per proteggere i culetto

La mia personale idea è che per prima cosa bisogna ridurre al minimo l'utilizzo del pannolino, perché l'ambiente impermeabile, caldo, umido, a contatto con pipì e popò non aiuta la pelle. Tuttavia se non vi sentite pronti per questo passaggio, utilizzare un prodotto adeguato è indispensabile.

 

 

di Barbara Siliquini

 

Barbara Siliquini

Da single impenitente, affamata di vita, girovaga del mondo, donna in carriera, sono diventata una mamma allattona, spesso alternativa e innamorata del grande universo della nascita dolce, dell'alto contatto, della vita consapevole. Così è nato GenitoriChannel, per condividere con tutti: i dubbi nell'essere genitori, le scoperte, l'idea del rispetto come primo valore della genitorialità, i trucchi per vivere il quotidiano con leggerezza e con consapevolezza.

Aggiungi commento


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, gestire la pubblicità e compiere analisi statistica del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.