Come fare lo zaino per i campi estivi (con check-list scaricabile)

Consigli per fare le valigie per i figli che partono senza genitori.

Le scuole sono finite e i bambini si preparano per le vacanze estive, in famiglia o nei centri estivi. Molti di loro partiranno per campi estivi di breve o lunga durata e sarete quindi alle prese con zaini e valigie.
Magari fate parte di quei genitori  "nati organizzati" ma se così non fosse, potete attingere da questi consigli che sono frutto della nostra esperienza e di quella di tanti genitori che ci seguono.
Abbiamo anche preparato una check list scaricabile per non dimenticare nulla. La lista è utile anche perchè vostro figlio possa controllare di aver preso tutto quando farà lo zaino per rientrare a casa.

stikets pdf

Etichettare i vestiti

I campi estivi spesso richiedono di apporre il nome del bambino su tutti i capi, comprese le calzature, perchè gli animatori possano riconoscere con facilità a chi appartengono gli oggetti o i vestiti che vengono lasciati in giro.
Ma anche quando non vi viene specificatamente richiesto, avere il nome sui vestiti (e sulle scarpe) evita al bambino di lasciarne metà al campo estivo o ad altri bambini di metterli nello zaino per sbaglio.
L'etichetta può essere fatta in modi diversi ma la cosa importante è che contenga almeno nome e cognome del bambino oltre al numero di telefono, che non dia fastidio nell'indossare l'indumento e che non si stacchi facilmente.

Noi abbiamo sperimentato quelle di Stikets,  di cui vi parliamo in dettaglio sotto, sono carine, pratiche, economiche, personalizzabili e molto resistenti.

etichettemediepervestiti1 copy1

Fare la valigia insieme

Un primo consiglio è quello di preparare sempre lo zaino insieme ai vostri bambini, forse vi sembrerà una perdita di tempo, soprattutto se sono piccoli, ma guardatelo piuttosto come un investimento di tempo che permetterà loro molto presto di fare la loro borsa in totale autonomia.
Inoltre avranno un'idea di cosa c'è in valigia.
Se partecipano ad un campo strutturato probabilmente vi avranno dato una lista delle cose importanti da portare, fate attenzione a spuntarle tutte, magari alcune cose vi sembrano superflue ma gli organizzatori hanno sicuramente più esperienza di voi in quella specifica situazione!
Un'occasione per imparare

Il viaggio è una dimensione molto affascinante per i bambini, accompagnarli nella preparazione delle valigie, aiutandoli a crescere, è un bellissimo dono che potete fare loro.
Potrebbe essere, per esempio, una bella occasione per tirare fuori una cartina e guardare dove sono diretti, anche se andassero solo dalla nonna in una città vicino alla vostra, fategli vedere dov'è la vostra casa, quale percorso faranno e dove arrivanno. Oppure costruite insieme una mappa personalizzata segnando le cose interessanti che vedranno o faranno durante il periodo fuori casa.
Potreste anche dare un'occhiata a Fotopedia per dare uno sguardo ai luoghi che andranno a visitare.

Vestiti di ricambio

Contate sul calendario insieme ai bambini quanti giorni staranno fuori casa e chiedete loro di prendere dai loro cassetti un cambio di biancheria per ogni giorno, poi date un'occhiata al meteo per scoprire la temperatura a cui saranno esposti e decidete la quantità di magliette, pantalonicini, pantaloni lunghi e felpe.
Se il campo prevede anche delle serate in cui i bambini possono sfoggiare qualche abito un poco più elegante mettete in valigia i loro pantaloni o gonna preferiti, insieme ad una maglioncino carino.
Aggiungete anche un sacchetto vuoto da riempire con la biancheria sporca, un  kee-way, un cappello e un costume da bagno per ogni evenienza

Calzature

A seconda del luogo e del programma di viaggio potete optare per le scarpe da camminata o per quelle normali da ginnastica, prevedete comunque sempre almeno un ricambio di scarpe da ginnastica leggere e un paio di ciabatte.
Se avete previsto un abito carino per le femmine aggiungete anche un paio di paperine.
Utilizzate sempre scarpe che sono state già usate almeno un paio di giorni per essere sicuri che siano comode e confortevoli. E' importante etichettare anche le scarpe e le ciabatte in quanto spesso i bambini hanno scarpe simili acquistate nei grandi negozi sportivi dove tutti i genitori vanno a rifornirsi.

Igiene personale

Per la necessaria igiene quotidiana prendete una piccola "pochette" in cui tenere spazzolino, dentifricio, bagno-schiuma, shampoo, sapone, spazzola, asciugamano piccolo, elastici per capelli per chi ne ha bisogno, liquido disinfettante per mani (per i momenti in cui non è possibile usare l'acqua), salviettine igieniche (se la sera non hanno accesso a un bidet), un asciugamano grande e fazzoletti di carta.

Per la nanna

Per la notte, oltre al pigiama, ricordatevi di infilare in una tasca una piccola torcia, sarà utile se i bambini vogliono leggere alla sera oppure se si devono alzare nel cuore della notte per andare al bagno, anche un pelouche o un oggetto di casa sarà sicuramente ben apprezzato dai bambini, anche i più sicuri di sè a volte la notte hanno bisogno di un piccolo aiuto per addormentarsi sereni.
Molto utile anche una borraccia piccola da tenere vicino al letto, fate attenzione ad acquistarla nei negozi specializzati per evitare materiali scadenti che potrebbero contaminare l'acqua.

Effetti personali

A seconda dell'età del bambino potete chiedergli di scegliere un libro da portarsi oppure un bloc-notes con matita, per i momenti di attesa del viaggio o per la sera.
Riguardo alla eventuale tecnologia da portarsi in viaggio la scelta è molto personale, secondo me fino a 10-11 anni non è necessario portarsi un telefono cellulare nè un tablet, non dimentichiamo che sono oggetti costosi di cui i bambini si sentono responsabili, inoltre potrebbero scatenare conflitti nel gruppo. In ogni caso se decidete di metterli nello zaino di vostro figlio è buona norma avvertire gli adulti di riferimento in modo che possano darvi il loro benestare.
Una eccezione alla regola la farei per la macchina fotografica, ne esistono in commercio di molto economiche che resistono all'acqua e ad altre sollecitazioni, ne esistono anche di specifiche per i bambini, se vostro figlio è un appassionato di fotografia potrebbe essere una buona idea portarne una dietro, sempre sentendo prima il parere degli organizzatori.
Se il campo prevede di passare molto tempo nella natura potrebbe essere utile un coltellino piccolo, ovviamente solo se il bambino è in grado di utilizzarlo autonomamente senza ferirsi.

Una piccola sorpresa

Una cosa carina che i vostri figli apprezzeranno senz'altro è quella di inserire nello zaino, a loro insaputa, qualche bigliettino con una frase dolce che ricordi loro di essere sempre amati e apprezzati dai loro genitori, potete infilarli nel libro o potete scrivere direttamente sul bloc-notes.

Consigli per uno zaino funzionale

Lo zaino, se deve essere caricato in spalle, non deve essere superiore al 20% circa del peso del bambino, una bella sfida quindi selezionare il necessario, ecco alcuni accorgimenti per selezionare e sistemare il necessario in modo funzionale:

  • dividi le cose in sacchi separati (sacco igiene, sacco nanna, sacco biancheria intima, sacco costumi, sacco ricambi, ecc.)
  • Prevedi dei sacchetti con outfit completi, es.:  sacchetto abbigliamento elegante, sacchetto sport, sacchetto giornata fredda, etc
  • non attaccare nulla al di fuori dello zaino, potrebbe staccarsi facilmente.
  • fai uno zaino piccolo con il necessario per il viaggio che potrà essere utilizzato anche per le gite brevi e uno grande con tutto il resto 
  • utilizza i campioncini di bagno-schiuma e shampoo che puoi recuperare nei negozi o negli hotel oppure acquista dei barattolini piccoli da riempire prima di partire.
  • gli asciugamani sono molto voluminosi, potresti valutare di sostituirli con asciugamani leggeri di cotone o di microfibra anzichè di spugna oppure con un pareo che è sottile e asciuga in fretta

Se il bambino deve trasportare lo zaino da solo fate in modo che sia sostenibile per lui provandolo prima a casa con una piccola camminata

Stikets: gli sticker che durano a lungo

Stikets è un sito web creato da due mamme che cercavano un modo intelligente per "organizzare e trovare le proprie cose".
La loro missione è quella di offrire una soluzione pratica, efficace ed economica per riconoscere vestiti, scarpe, materiale scolastico, astucci, zaini, tupperware, macchine fotografiche, palloni, racchette, cappellini, calzini, computer portatili, iPod, matite e chiavette USB, insomma tutto quello che non vogliamo perdere.
Stufe di prodotti che resistevano poco, hanno fatto una lunga ricerca e poi hanno pensato di mettere a disposizione prodotti testati e di qualità ad altre famiglie.

Sul sito trovate tutti i prodotti, dalle etichette termoadesive per vestiti a quelle per le scarpe, dalle etichette adesive per oggetti a quelle per i bagagli, oltre agli utilissimi braccialetti identificativi per i più piccoli che tendono a sparire senza avvertirci.

stikets2

In un click potrete scrivere il testo, scegliere il carattere, il colore di sfondo e l'immagine e infine ordinarle e vedervele recapitare a casa in 5-7 giorni senza spese di spedizione.


In collaborazione con stikets

 

-- POST SPONSORIZZATO --

Barbara Lamhita Motolese

Amo l'innovazione in tutti i campi, e come mamma mi sono scoperta innovativa facendo scelte del passato!
Vivere la mia genitorialità ricercando la coerenza con il mio sentire e con il mio pensiero, mi ha portato a esperienze poco comuni e molto felici: il parto in casa, il co-sleeping, il babywearing, e l'homeschooling... per citarne alcune.
Sono un'appassionata custode della nascita e una meditatrice assidua.
Ho dato vita a GenitoriChannel.it per coniugare la mia passione dei temi genitoriali con quella per il web.

Articoli correlati (da tag)

Aggiungi commento


Iscriviti alla newsletter

Leggi la nostra informativa su Privacy e Trattamento dati

www.GenitoriChannel.it è gestito da Ta-Daaa! Srl - Via Fratelli Rosselli 6 20090 Trezzano sul Naviglio (MI) P.Iva e CF 06936140968